NEWS

In occasione delle festività natalizie i nostri uffici rimarrano chiusi dal 22/12/2018 al 06/01/2019

Informiamo i gentili clienti che la Comeg sas resterà chiusa per il ponte di Ognissanti del 2 Novembre.

Le consuete attività lavorative riprenderanno lunedì 5 novembre 2018.

-SEDE DI TORINO VIA E. FERMI 12/16:

 CHIUSO DAL 11/08 AL 26/08

-SEDE DI GIAVENO VIA AVIGLIANA 2:

 CHIUSO DAL 04/08 AL 02/09

-SEDE DI COLOGNO MONZESE VIALE SPAGNA 45:

 CHIUSO DAL 04/08 AL 02/09

MANUTENZIONE ECONOMICA, PUNTUALE ED EFFICACE:
CON SMART SENSOR ORA E' POSSIBILE

SMART SENSOR E' APPLICABILE A QUALSIASI MARCA DI MOTORE ELETTRICO! 
Contattaci per maggiori informazioni

Scarica il pdf

;

IN OCCASIONE DELLE FESTIVITA' NATALIZIE I NOSTRI UFFICI RIMARRANNO CHIUSI DAL 23/12/2017 AL 07/01/2018

Sede Cologno Monzese chiuso dal 05/08 al 27/08

CHIUSURA FERIE ESTIVE 2017:

SEDE DI TORINO VIA E. FERMI 12/16

CHIUSO DAL 5/08 AL 20/08


SEDE DI GIAVENO VIA AVIGLIANA 2

CHIUSO DAL 29/07 AL 27/08


SEDE DI COLOGNO MONZESE (MI) VIALE SPAGNA 45

CHIUSO DAL 29/07 AL 27/08


I vostri addetti alla manutenzione non si dovrebbero occupare esclusivamente della manutenzione e dell’affidabilità dei giunti. Il giunto Dodge Raptor evita questi problemi.

L’elemento brevettato di gomma naturale diviso in due metà di Raptor riduce drasticamente i costi operativi e prolunga la durata delle apparecchiature collegate.  Progettato per essere direttamente intercambiabile con analoghi prodotti della concorrenza, Raptor è dotato di un elemento elastico con tecnologia brevettata WingLockTM innovativo, che semplifica l’installazione, riduce la manutenzione e aumenta la flessibilità in un’ampia gamma di applicazioni nuove o già installate.

https://www.youtube.com/embed/hJrktFdpQH4?html5=1&rel=0&wmode=transparent&autoplay=1

Comeg augura a tutti buona Pasqua e ricorda che gli uffici rimarrano chiusi per le festività Pasquali e in occasione del ponte del 25/04.

OPTIMIZER: 
nuovo strumento on line di ABB, che consente di selezionare il motore ottimale per qualsiasi regolamentazione MEPS a livello globale.
Disponibile online su www.abb.com/motors&generators o scaricabile come applicazione per IPAD.
Scopri come utilizzarlo:
; href="; target="_blank" rel="nofollow noopener" style="color: rgb(54, 88, 153); cursor: pointer; text-decoration: none; font-family: Helvetica, Arial, sans-serif; font-size: 14px; background-color: rgb(255, 255, 255);">;

MOTORI ELETTRICI POTENZA DA 0,75 A 375 KW: CLASSE IE3 DAL  1 GENNAIO 2017


Il Regolamento CE 640/2009  (SCARICA) si applica a motori elettrici così come definiti all’Articolo 2, comma 1 ovvero a motori trifase 2, 4 e 6 poli a singola velocità, con potenze da 0,75 kW a 375 kW compresi, tensione fino a 1000 V e con la capacità di operare in servizio continuo.
Sono esplicitamente esclusi (Articolo 1, comma 2) dal campo di applicazione i motori progettati per funzionare interamente immersi in un liquido e i motori completamente integrati in un prodotto per i quali non è possibile testare le prestazioni energetiche autonomamente dal prodotto. Sono inoltre esclusi i motori per applicazioni speciali (es. motori per ambienti ATEX e motori auto frenanti).

Le nuove classi di efficienza

Le nuove classi IE definite dalla nuova norma IEC 60034-30:2008 si basano sul metodo di prova IEC 60034-2-1 del Settembre 2007. 

Sulla base dello stesso criterio della precedente norma, vengono individuate delle differenti classi:

IE1 = rendimento standard

IE2 = alto rendimento

IE3 = Premium Efficiency

I livelli di rendimento in accordo alla 60034-30:2008 devono essere misurati con l'applicazione del metodo specificato nella norma IEC 60034-2-1 e sono riportati tali e quali nell’Allegato I del Regolamento 640/2009/CE per le sole classi IE2 e IE3.

Con il nuovo Standard EN 50598-2, vengono definiti i Requisiti e limiti dei sistemi elettrici di azionamento (PDS) attraverso le classi IES (International Efficiency of Systems IS0/IES1/IS2), in questo modo è possibile determinare la classificazione di efficienza energetica/valutazione dell’insieme motore-sistema elettrico di azionamento.

La gamma media è IES1 e sistemi che non raggiungono il valore minimo di IES1 sono classificate come IES0, i sistemi più efficienti, con valori del 20% sopra IES1, sono identificati come IES2.

Questo nuovo standard aiuterà anche agli utenti finali in valutazioni più accurate.

Gli obblighi temporali

Il Regolamento prevede 3 step di applicazione:

1. 16 Giugno 2011 - Fase 1: tutti i motori dovranno avere come livello minimo di efficienza IE2.

2. 01 Gennaio 2015 - Fase 2: i motori con potenza da 7,5 a 375 kW dovranno avere efficienza IE3, o IE2 nel caso il motore sia alimentato da inverter.

3. 01 Gennaio 2017 - Fase 3: i motori con potenza da 0,75 a 375 kW dovranno avere efficienza IE3, o IE2 nel caso il motore sia alimentato da inverter.

Comeg sas augura a tutti i suoi clienti un buon natale e un felice anno nuovo!

In occasione delle festività natalizie i nostri uffici rimarranno chiusi dal:

24/12/2016 al 08/01/2017


EU MEPS (European Minimum Energy Performance Standard) definisce i livelli minimi di efficienza per i motori elettrici commercializzati sul mercato europeo. La terza e ultima fase del Regolamento EC 640/2009 EU MEPS, in vigore dall’1 gennaio 2017, rende obbligatoria la classe di efficienza IE3 per la maggior parte dei nuovi motori asincroni trifase a singola velocità.

SCARICA LA BROCHURE  che illustra l’evoluzione di regolamenti e requisiti dall’originale Regolamento EU MEPS 640 del 2009 allo stadio finale del 2017.

La corona del riduttore a vite senza fine:

Mini Motor realizza al suo interno tre cicli di lavorazione automatizzati su tre stazioni robotizzate diverse, per ottenere uno dei componenti fondamentali del riduttore a vite senza fine: la corona dentata in bronzo “caro”.

Con questo processo Mini Motor ottiene ogni corona identica all’altra mantenendo uno standard qualitativo molto elevato.

Grazie allo studio di ingegnerizzazione e alla precisione della dentatura realizzata a creatore si ottiene una trasmissione di potenza alla vite senza fine, senza attriti significativi con minime dissipazioni e massimo rendimento.

;

La  presente  pubblicazione  è  stata  ideata e  realizzata  dalle  aziende del settore “Motori Elettrici” e “Azionamenti Elettrici” delle Associazioni ANIE Energia e ANIE Automazione. 
Obiettivo della guida è fornire ai produttori delle tecnologie e ai loro principali clienti sulla filiera: progettisti, installatori, costruttori di macchine e utilizzatori finali, un aggiornamento sulla normativa e sulle tecnologie dei sistemi di azionamento al fine di ottenere risultati sempre migliori in termini di efficienza energetica.
La guida contiene inoltre approfondimenti sulle Direttive e sulle Norme internazionali, alcune considerazioni sugli sviluppi al 2020 oltre a una serie di esempi pratici relativi ad applicazioni ad alto potenziale di efficientamento.

SCARICA LA GUIDA


SEDE DI TORINO VIA FERMI 12/16

dal 06/08/2016 al 21/08/2016

SEDE DI GIAVENO VIA AVIGLIANA 2

dal 30/07/2016 al 28/08/2016

SEDE DI COLOGNO MONZESE - MI  VIA SPAGNA 45

dal 06/08/2016 al 28/08/2016


Buone vacanze!

La scatola del riduttore è il vero “cuore” di ogni motoriduttore:

la lavorazione di questo componente deve quindi essere improntata alla massima precisione allo scopo di garantire il perfetto funzionamento dell’apparecchiatura completa.
Per rispondere a questa necessità Mini Motor ha elaborato un layout di processo che assicura il totale rispetto delle misure e delle tolleranze indicate nei disegni tecnici e, insieme, garantisce la ripetibilità dei risultati su ogni singolo pezzo lavorato.

La soluzione adottata da Mini Motor si presenta come un’isola di lavorazione completamente automatizzata. Al centro di questa è collocato un robot antropomorfo che, in totale autonomia e senza alcun intervento umano, governa l’intero ciclo gestendo ogni passaggio fra le diverse stazioni operative: dal prelevamento del pezzo dal pallet per proseguire con le varie lavorazioni, fino alle fasi di pulitura, sbavatura e lavaggio della scatola riduttore. Gli utensili utilizzati, scelti accuratamente dalle migliori aziende sul mercato, sono realizzati in policristallino che assicura un altissimo grado di precisione e la massima durata nel tempo. Terminate le lavorazioni, la scatola riduttore viene posta sul centro di controllo tridimensionale, il quale verifica che le quote basilari (interassi e sedi per cuscinetti) siano state realizzate come da disegno. Concluse anche le fasi di sbavatura e lavaggio, una campionatura delle scatole viene inviata alla sala metrologica, completamente isolata e a temperatura controllata (20°C), per un controllo ancora più approfondito e completo.

SCOPRI DI PIU'! GUARDA IL VIDEO DELL'I ISOLA AUTOMATIZZATA MINIMOTOR IN AZIONE:

;

NUOVA SERIE DBS MINI MOTOR:

MOTORE E AZIONAMENTO IN UNA SOLUZIONE UNICA, ideale per il cambio formato.
I nuovi servomotori DBS con azionamento integrato sono un vero "fiore all'occhiello" della nuova produzione Mini Motor.

Si tratta di una serie di prodotti caratterizzati da quadro di sezione 55 mm con potenze fino a 300 W e coppia fino a 1 Nm, azionamento a bordo con bus di campo e tensione disponibile di 24 e 48 Vdc.

La presenza dell'encoder assoluto SSI multi giro a 4096 impulsi, permette la più ampia possibilità di regolazione di posizione, velocità e coppia.

SCOPRI DI PIU'! GUARDA IL VIDEO!

;

Registrati per l'ingresso gratuito in fiera!

http://www.spsitalia.it/479/registrazione-online.html


Prossime date: 23-25 maggio 2017!

Guarda il video del nuovo Ebara movie!

;

Enea in collaborazione con Anie ha realizzato un sito per promuovere le realtà nazionali che operano in conformità con il regolamento europeo 640 del 2009 sull'efficienza energetica dei motori elettrici. 
http://motorielettrici.enea.it/it/

I nostri partners ne fanno parte

Guarda il video per scoprire di più:

;

EOS: UNA PROPOSTA ITALIANA PER IL RISPARMIO ENERGETICO E IL RISPETTO DELL’AMBIENTE:
Motori sincroni a magneti permanenti 

Anche i più scettici e meno sensibili ai problemi ambientali hanno dovuto arrendersi all’evidenza. I cambiamenti climatici dovuti all’effetto serra ed allo stesso tempo i problemi di salute causati dall’inquinamento per la produzione di energia sono la realtà con cui dobbiamo fare i conti nella nostra vita quotidiana.

I paesi più industrializzati hanno emesso leggi allo scopo di ridurre i fabbisogni energetici concentrandosi non a caso sui motori elettrici che da soli rappresentano quasi il 70% dei consumi nei processi produttivi. Con senso di responsabilità iMotor ha cercato di dare il proprio contributo progettando, in collaborazione con l’Università di Modena e Reggio Emilia, un nuovo concetto di motore assimilabile ai livelli IE4, vale a dire ben superiore a quanto richiesto dalle attuali normative e regolamenti. 

L’idea è stata quella di partire dalla componentistica dei motori asincroni standard integrandola e fondendola alla tecnologia dei motori brushless per ottenere motori brushless ad altissima efficienza con costi fino ad oggi impensabili a parità di prestazioni. EOS era la divinità greca che apriva le porte al nuovo giorno che stava arrivando; risultati alla mano e senza falsa modestia ci permettiamo di dire che la nuova serie di Motori Brushless a lei intitolata ha la possibilità di aprire una nuova pagina nella lunga storia di questo settore. 

Questa soluzione ha portato ai seguenti vantaggi:
Alta efficienza energetica in accordo alle norme vigenti e future: IE4 (IEC Technical Specification IEC/TS 60034- 31 and draft IEC Standard 60034-30 edition 2)
Riduzione delle perdite rispetto ai tradizionali motori asincroni, dovuto all’assenza di corrente di rotore con la conseguente assenza di perdite
Utilizzo esclusivo con azionamento a velocità variabile (VSD) che permette di avere un ampio range di variazione di velocità
Facilità di programmazione dell’azionamento per tutte le applicazioni
Coppia costante su tutto il range di velocità
Alti valori di coppia di picco
Costi ottimizzati e meccanica di provata affidabilità grazie all’utilizzo della struttura testata da anni del motore
Controllo di velocità del motore in modalità sensorless: aumento dell’affidabilità dovuta all’assenza di trasduttori pur mantenendo ottime prestazioni nel controllo di velocità
Riduzione di peso ed ingombri con dimensioni inferiori fino al 50%, rispetto ai tradizionali motori asincroni, a parità di prestazioni
L’ufficio tecnico di iMotor(  Motori sincroni a magneti permanenti, Motori brushless IE4) è costantemente attento alla ricerca di materiali e soluzioni costruttive di motori elettrici brushless IE4 che siano sempre più sensibili alle richieste del mercato sia in termini di prestazioni che di costo.

Hai già provato l'efficienza dei nuovo motori brushless IE4?

SCOPRI DI PIU'! GUARDA IL VIDEO:

;

Comeg motori augura a tutti voi una serena Pasqua!

SU COMEG MOTORI E' ATTIVO IL SERVIZIO DI LIVE CHAT!

Apri la casella CHATTA CON NOI che trovi in basso a destra in ogni pagina del sito e un nostro operatore sarà disponibile a rispondere a tutte le tue domande.

Se non siamo in linea scrivi il tuo messaggio, risponderemo il prima possibile.


La sfida degli ABB industrial drive

Guardate il convertitore di frequenza ACS880 in un test di massima produttività

Quando una rinomata pilota da competizione mette le mani su un elefante da 6 tonnellate controllato in remoto e su 3500 pezzi di porcellana succedono cose interessanti. Unisciti a noi nel test di massima produttività per l'industrial drive ABB.

Guarda il video:

http://new.abb.com/drives/it/acs880-challenge?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_campaign=uncompromised_productivity&mkt_tok=3RkMMJWWfF9wsRonvqzAZKXonjHpfsX76eQvW6Cg38431UFwdcjKPmjr1YECT9Q%2FcOedCQkZHblFnVQJSa29XbUNrqUK#/



ABB afferma che I propri industrial drive ACS880 assicurano la massimo produttività. Che cosa significa? L’impavida pilota e famosa presentatrice TV Vicki Butler-Henderson mette I convertitori d ifrequenza alla prova

Industrial drive ACS880 

L’idea che sta alla base della gamma di azionamenti all compatible è semplice: meglio azionamenti e servizi si adatteranno ai tuoi obiettivi ambientali, di processo, di utenza e di business e prima inizierai a usufruire dei loro vantaggi. Gli ACS880 e tutta la gamma di convertitori di frequenza all-compatible sono progettati per essere così flessibili da incontrare esattamente i tuoi bisogni e così semplici da aiutarti nel controllo e mantenimento della tua base installata, ora e in futuro.

Per Lafert, nell'area Nord Ovest Italia, il trend delle vendite ha registrato un incremento rispetto all'anno precedente. Nello specifico, i settori che hanno effettuato degli investimenti significativi nello sviluppo tecnologico sono l'HVAC, il tessile, l'automazione industriale e in generale i costruttori di macchinari per proporre sul mercato soluzioni che possano migliorare le prestazioni e diminuire i costi di utilizzo.
 
"Nonostante la situazione del mercato sia fluttuante, abbiamo registrato un incremento delle vendite. In questo particolare periodo storico, infatti, – commenta l’Area Manager del Nord Ovest, Marco Mariani – per i nostri clienti è sempre più importante affidarsi a fornitori e partner, come Lafert, in grado di  proporre prodotti innovativi”.
 
Le aziende che stanno performando meglio orientano la maggior parte delle proprie vendite all'estero e inoltre – precisa Mariani - stanno puntando allo sviluppo e all'innovazione con prodotti tecnologici ad alta efficienza energetica”.
In questa direzione MCE - Mostra Convegno Expocomfort sarà una vetrina molto importante, una straordinaria piattaforma di business per l’intero mondo dei sistemi di climatizzazione e delle energie rinnovabili. L'evento per eccellenza dedicato alla Global Comfort Technology si terrà dal 15 al 18 Marzo a Milano.
 
Nello stand esporremo la gamma completa: dai motori asincroni IE3 ai motori sincroni a magneti permanenti IE4 e IE5, e naturalmente la nostra gamma HPI di motori sincroni con drive integrato. L’IE4 che ora rientra nei livelli di efficienza energetica delle norme IEC – conclude l’Area Manager - è stato un traguardo importante ma abbiamo voluto spingere ancora di più i nostri confini grazie all’introduzione di nuove tecnologie. In quest’ottica, esporremo l’ultima generazione HPF basata su magneti artificiali. L’obiettivo, dunque, è quello di promuovere e sviluppare soluzioni ad alta efficienza, utilizzando tecnologie sostenibili, in un contesto sempre più green oriented”.

MCE è la vetrina più prestigiosa e la piattaforma mondiale di business per le aziende del settore HVAC+R e dell’efficienza energetica.

Partecipare a MCE significa poter lanciare i propri prodotti e servizi su scala globale, costruire relazioni e alleanze strategiche con chi progetta, installa e realizza impianti e sistemi per il comfort abitativo dell’edificio intelligente.

Ebara sarà presente a Expocomfort allo stand A71 padiglione 14.

I nuovi motoriduttori integrati Mini Motor Serie XC sviluppano una potenza massima di 1 Hp in soli 288 mm di lunghezza: un importante risultato per un’azienda che, da sempre, persegue con successo l’obiettivo di ottenere le massime prestazioni nel minimo ingombro.


Parlando di prestazioni, il dato più rilevante è quello relativo al rendimento che si attesta del 20% superiore nel raffronto con motori di analoga potenza, rispetto ai quali le dimensioni dei nuovi motoriduttori Mini Motor risultano invece inferiori del 30%.

Realizzati con protezione IP65 e IP67, i mini motoriduttori Serie XC si compongono di un motore asincrono trifase in forma chiusa a 2 o 4 poli - ognuno con tre livelli di potenza - con ventilazione esterna, avvolgimento classe F e potenze da 0,25 a 0,75 Kw.

Il riduttore, a vite senza fine in acciaio temprato, ha un interasse di 38 mm ed è realizzato con carcassa in alluminio pressofuso, corona in bronzo caro con durezza 120-160 HB e anelli di tenuta in gomma pura speciale per alte temperature; la lubrificazione avviene mediante olio speciale additivato a lunga durata.

I rapporti disponibili offrono 7 possibilità all’interno di un range che si estende da 5 a 100, mentre la coppia nominale arriva fino a 35 Nm.

Da oggi si apre un nuovo capitolo nella storia dei motori elettrici:

L'incremento dei prezzi di acquisto per sistemi di azionamento energeticamente efficienti è spesso rapidamente recuperato grazie al risparmio complessivo sui costi dell'energia. Per questo motivo è importante condurre un'analisi dei costi del Ciclo Vita (analisi LCC) prima di prendere decisioni di investimento al fine di valutare l'impatto economico totale di un particolare sistema di azionamento.


Un'analisi LCC molto semplice può essere effettuata per il motore come componente. I costi dell'energia in fase di impiego sono significativi, portando a periodi di ammortamento relativamente brevi.
Dal grafico sottostante si vede come i costi di acquisto e i costi di manutenzione sono una percentuale irrisoria rispetto ai costi di esercizio (consumo energetico)
Migliorando l'efficienza dei 300 milioni di motori in funzione nel mondo si potrebbero spegnere 286 centrali nucleari!
Il mondo si avvia a raddoppiare il consumo di energia elettrica da qui al 2050: il 42% di questi consumi sono dovuti all'industria.
Due terzi del consumo dell'industria è dovuto ai motori elettrici.
Migliorando la loro efficienza si potrebbero tagliare da subito il 60% di questi consumi. COME?  Il 90% dei motori gira al massimo della velocità utilizzando dei sistemi meccanici per regolare la potenza quando è necessario (è come guidare un'auto col piede premuto al massimo sull'acceleratore tirando il freno per regolare la velocità): sistema molto irrazionale ed inefficiente!
Dotando ogni motore elettrico di un inverter ed utilizzando motori ad alto rendimento IE2 o IE3 si ottengono risultati immediatamente riscontrabili sulla bolletta elettrica. COMEG in partnership con ABB è in grado di proporvi le soluzioni migliori per RISPARMIARE. 
**Contattateci per un AUDIT GRATUITO

Hai bisogno di informazioni?

Contattaci subito telefonando al numero +39 011 93.76.198, saremo lieti di aiutarti!

Condizioni di vendita